Soft Commodities Cereali

I Cereali, in quanto Soft Commodities, hanno un forte impatto sui mercati finanziari. Nonostante siano sempre stati caratterizzati da una particolare volatilità dei prezzi, negli ultimi anni ha livello globale abbiamo assistito a una rapida crescita dei prezzi sui mercati delle materie prime agricole in generale.

Qual’è la situazione Europea per quanto riguarda la produzione di Cereali?

Secondo le stime degli esperti, la produzione di Cereali a livello Europeo durante il corso del 2017 sarà in netta ripresa.

L’Unione Europea è già il maggior produttore di grano, ma nel 2017 la produzione di Cereali aumenterà del 4,2% rispetto all’anno precedente. Nel 2016 infatti i raccolti di Cereali sono stati rovinati da persistenti piogge, soprattutto nei due Paesi maggiori produttori di Cereali, la Francia e la Germania.

Se entro la fine dell’anno queste stime sull’aumento della produzione di Cereali si avvereranno, si assisterà ad una conseguente crescita dell’output di Cereali di oltre 12 milioni di tonnellate.

Qual’è, invece, la situazione a livello globale? L’IGC , International Grains Council, ha stimato che le scorte mondiali di Cereali da ora a fine anno diminuiranno, ma meno di quanto era stato previsto. Le scorte di Cereali, secondo l’IGC, saranno pari a 491 milioni di tonnellate, 7 milioni di tonnellate in più rispetto alle stime precedenti.